Campagna vaccinale anti Covid-19 per aziende con sede in Lombardia

CAMPAGNA VACCINALE ANTI COVID-19 PER AZIENDE CON SEDE NELLA REGIONE LOMBARDIA

E’ stato pubblicato il protocollo di intesa tra Regione Lombardia e le Organizzazioni/Associazioni di categoria datoriali, riguardante la possibile attivazione di una campagna di vaccinazione Anti Sars-Cov2 (Covid-19) nell’ambito delle attività di sorveglianza sanitaria aziendale.

Si allega la Delibera della Giunta Regione Lombardia n. XI/4401 del 10/03/2021 e relativo allegato evidenziando alcuni punti fondamentali.

PREMESSA

Al punto 6 della Delibera si specifica che l’estensione della campagna vaccinale secondo le modalità di cui al presente provvedimento:

  • costituisce un ulteriore canale di somministrazione delle vaccinazioni anti Covid-19 che non supera le priorità individuate a livello nazionale e i criteri previsti nel Piano Regionale Vaccini che rimangono integralmente confermate e rispettate anche a seguito dell’avvio delle attività di cui al presente provvedimento;
  • si rivolge ai lavoratori con residenza o domicilio nel territorio lombardo e pertanto iscritti al servizio sanitario regionale della Lombardia, fermo restando che tale indicazione potrà essere aggiornata in relazione a eventuali ulteriori determinazioni a livello nazionale;
  • prevede la somministrazione del vaccino esclusivamente sul territorio della Regione Lombardia;

PRESUPPOSTI ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

  • la disponibilità dell’azienda, ovvero del datore di lavoro,
  • la disponibilità del medico competente
  • l’adesione volontaria del lavoratore alla campagna vaccinale effettuata in azienda
  • la disponibilità di vaccini da parte del SSR in relazione alle forniture garantite dalla struttura
  • commissariale
  • la comunicazione, da parte delle associazioni datoriali, delle aziende aderenti alla ATS e alla ASST di riferimento territoriale che dovranno darne immediata comunicazione al Comitato Esecutivo al fine di organizzare correttamente la somministrazione e l’approvvigionamento dei vaccini.

REQUISITI NECESSARI ALLA SOMMINISTRAZIONE IN AZIENDA

  • Le aziende dotate di struttura organizzativa adeguata garantiscono all’interno delle unità locali di appartenenza la disponibilità di:
  • uno spazio idoneo alla somministrazione del vaccino
  • spazi per accessi scaglionati
  • aree per la permanenza post-vaccinazione
  • Gli ambienti destinati alla somministrazione del vaccino dovranno garantire gli standard di sicurezza minimi e prevedere, tra gli altri, dispositivi medici adeguati al tipo di vaccinazione previsto nella seduta, di materiali per la disinfezione e di kit di primo soccorso per eventuali reazioni allergiche, compreso il carrello delle emergenze per la gestione delle reazioni gravi/gravissime.
  • È assicurata la disponibilità di soluzioni informatiche per la registrazione di tutti i dati obbligatori per assolvere al debito informativo nei confronti delle strutture centrali (regionali/nazionali)
  • Il personale coinvolto nella campagna di vaccinazione – medico competente coadiuvato da altro personale sanitario incaricato – è formato, anche attraverso la condivisione di materiale informativo, in stretta collaborazione con gli organismi regionali: Regione Lombardia rende disponibili a tal fine le modalità di accesso al corso previsto da ISS.

Si attendono maggiori dettagli da parte degli Organi competenti per definire al meglio le modalità operative della campagna vaccinale.

Scarica la delibera in formato pdf

Siamo lieti di informarVi che nella sezione Formazione del nostro sito abbiamo pubblicato il CALENDARIO DEI CORSI SICUREZZA DEL 2024. ...
Siamo lieti di comunicarvi che la nostra azienda ha stretto una PARTNERSHIP con Eukinetica star bene Lavorando per lo svolgimento delle attività di formazione relative ai corsi che trattano tematiche ...
Il Decreto Lavoro introduce una modifica importante: DVR obbligarotio per gli studenti in alternanza scuola-lavoro. Scopriamo tutti i dettagli. ...