D.L. 21 ottobre 2021 n. 146 – Nuove misure per il rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Per contrastare il fenomeno del continuo incremento degli infortuni sul lavoro il Governo ha di recente adottato nuovi provvedimenti nell’ambito della vigilanza. Si ritiene importante richiamare i provvedimenti già entrati in vigore per effetto della  pubblicazione del provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 21 ottobre 2021, n. 146.

 

Il decreto Legge introduce alcune modifiche al Testo Unico 81/2008 che riguardano le competenze degli Enti Ispettivi e precisamente:

 

  • Viene completamente modificato l’articolo art. 14 del T.U. 81/2008 allargando le competenze e i compiti di vigilanza sulle attività lavorative all’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL). In particolare viene previsto che l’INL possa adottare un provvedimento di sospensione dell’attività se riscontra che almeno il 10% dei lavoratori presenti risultano occupati irregolarmente (in precedenza la soglia era fissata al 20%) e se si riscontrano gravi violazioni in materia di sicurezza e salute sul lavoro. In tal caso è previsto anche un aumento delle ammende amministrative.

 

  • Per tutto il periodo di sospensione è fatto divieto all’impresa di contattare con la pubblica amministrazione.

 

  • Tale sospensione può essere applicata tramite il personale Ispettivo dell’Ispettorato del Lavoro in occasione degli accertamenti diretti, oppure su segnalazione di altre Amministrazioni. Per quanto riguarda eventuali inadempienze finalizzate alla prevenzione incendi provvede il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco su segnalazione degli altri Enti ispettivi.

 

  • Sono stati inoltre assegnati poteri supplementari alle Aziende Sanitarie Locali in materia di ambiente e sicurezza sul lavoro a prescindere dalla reiterazione dell’illecito.

 

  • Sono stati introdotti nuovi obblighi per gli Organismi Paritetici tra cui quello di segnalare annualmente all’Ispettorato Nazionale del Lavoro ed all’INAIL una serie di informazioni che verranno poi utilizzate per stabilire i criteri di periodicità e di programmazione della vigilanza nelle aziende.

 

  • Viene definito un incremento degli organici dell’Ispettorato del Lavoro e dell’Arma dei Carabinieri da destinare all’attività di vigilanza nei luoghi di lavoro.

 

  • E’ stato infine modificato l’Allegato 1 del D. Lgs 81/08 “Gravi violazioni ai fini dell’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale”. Nell’Allegato 1 relativo alle fattispecie di violazioni che possono dare vita a provvedimenti sospensivi da parte degli organi ispettivi sono stati inseriti i casi di Omessa vigilanza in ordine alla rimozione o modifica dei dispositivi di sicurezza, di segnalazione o di controllo.

 

In relazione al provvedimento emanato e al fine di prevenire l’adozione di provvedimenti sopra richiamati in caso di ispezioni o di infortuni, si inviata l’azienda ad effettuare un approfondito controllo sui dispositivi di sicurezza delle  macchine  e delle attrezzature presenti.

 

All1_Nota_INL

Siamo lieti di informarVi che nella sezione Formazione del nostro sito abbiamo pubblicato il CALENDARIO DEI CORSI SICUREZZA DEL 2024. ...
Siamo lieti di comunicarvi che la nostra azienda ha stretto una PARTNERSHIP con Eukinetica star bene Lavorando per lo svolgimento delle attività di formazione relative ai corsi che trattano tematiche ...
Il Decreto Lavoro introduce una modifica importante: DVR obbligarotio per gli studenti in alternanza scuola-lavoro. Scopriamo tutti i dettagli. ...